Nuove Attività Commerciali di Successo: 9 Idee di Business Fantastiche!

Quali sono le nuove attività commerciali di successo? Sicuramente, gli e-Commerce.  Le attività commerciali che si convertono alla vendita online hanno più possibilità di crescita: i negozi online sono la prospettiva del futuro, un fenomeno in continua espansione, i veri protagonisti di questo momento storico.

Del resto le tecnologie la fanno da padrone già in molti ambiti e stanno trasformando interi settori: alcuni mestieri tra qualche anno non esisteranno più come li conosciamo adesso. Quindi, qualsiasi idea di business deve essere trasferibile su Internet.

Ad ogni modo, facciamo scorrere questa breve carrellata di attività commerciali di successo, ecco 10 idee di business!

[toc]

Comprare su Bidoo e rivendere online a prezzi maggiori

Arriva dall’Australia una semplice ma funzionale idea di business: Liang Liu, un ragazzo di origini cinesi, ha guadagnato moltissimi soldi acquistando prodotti scontati dai negozi, per poi rivenderli su Alibaba a prezzi più alti.

Liang Liu si è lasciato ispirare dall’impresa dell’americano Ryan Grant, (ne ho parlato in un altro articolo), ma invece di restare impalato davanti al pc, come fanno molti di noi, ha deciso subito provare anche lui, e ci è riuscito.

Questo dimostra che è un business ripetibile anche in Italia, in che modo puoi imitare la sua strategia e iniziare a guadagnare subito? Puoi sfruttare le opportunità date dai portali di aste online come Bidoo, che consentono di fare investimenti minimi e vincere prodotti anche costosi, messi all’asta a partire da un centesimo!

Devi solo iscriverti gratuitamente sul portale, riceverai subito un bonus di benvenuto del valore di 10 € e potrai subito partecipare alle aste: si parte da un valore di soli 0,01 €, ogni puntata aumenta il prezzo di un solo centesimo alla volta! Quando scade il timer l’ultimo che ha rilanciato vince il prodotto.

I beni comprati possono essere rivenduti ad un prezzo maggiore su siti come eBay. Però ricorda! Il sistema funziona se individui il settore dell’usato dove c’è maggiore domanda. Certo, non diventerai ricco ma farai dei veri e propri affari! Provare per credere.

>> Iscriviti Subito a Bidoo! <<

Social Trading su eToro

Ecco un secondo modo che puoi considerare per fare soldi. Fare trading online vuol dire acquistare e vendere titoli finanziari quotati sui mercati mondiali (azioni, valute, materie prime ecc.) tramite Internet.

Per farlo serve un computer e un account aperto presso un broker. Può diventare a tutti gli effetti un’attività imprenditoriale molto redditizia, se praticata a tempo pieno. Naturalmente non è per tutti, la consiglio a chi possiede una buona solidità economica ed è disposto a studiare molto e fare tanta pratica . Purtroppo, senza un’adeguata formazione non è possibile avere successo! Questa è la prima regola da ricordare.

E la seconda? Bisogna scegliere una piattaforma valida: il modo migliore per iniziare a fare pratica è imitando i trader professionisti su eToro, la piattaforma che ha inventato il social trading.

Esatto, il social trading è, a mio avviso, la formula più sicura per effettuare il trading, perchè ti permette di emulare le strategie vincenti altrui.  Infatti, su eToro hai a disposizione una community di investitori per condividere dubbi e opinioni e puoi copiare i portafogli e le strategie utilizzati dai trader più quotati, i popular investors.

Si tratta di un sistema “win-win” che fa contenti tutti. Come ogni investimento comporta dei rischi, più o meno alti in base alla strategia che scegli di seguire.

Iscriviti e inizia a investire con un deposito minimo di 179 € copiando portafogli di rischio moderato, altrimenti puoi anche fare pratica con il denaro virtuale aprendo un “conto demo” (cliccando qui). 

>> Iscriviti Ora ad eToro! <<

L’e-Commerce

Chi possiede un’attività commerciale di una certa entità dovrebbe valutare seriamente l’opportunità di aprire un e-Commerce. Non è propriamente un esempio di attività commerciale di successo, ma è il passaggio che può aiutare la tua impresa a diventarlo.

Il commercio si è spostato su Internet, bisogna farsene una ragione, avere uno shop online permette di estendere il proprio mercato e aumentare la clientela con conseguenti benefici sul fatturato. È significativo il fatto che pure Instagram sta provando a diventare un e-commerce con la funzione “Checkout” che permette di fare acquisti direttamente all’interno dell’app.

I modi per realizzare la vendita online sono fondamentalmente tre, non ce n’è uno migliore o peggiore, ogni impresa commerciale è diversa dall’altra, non esiste una soluzione giusta per tutte, devi valutare la fattibilità del progetto e i reali benefici che può apportare.

Ad esempio, chi è principiante e non ha da fare grandi investimenti può accontentarsi di fare un abbonamento presso una piattaforma per e-commerce. Diversamente chi ha un budget da investire e vuole trasferire seriamente il proprio business, di una certa entità, su Internet può optare per la creazione di un sito e-commerce personale, soluzione più costosa; per tentare la vendita online solo di alcuni prodotti invece vanno bene Amazon o eBay.

e-Sport

Gli sport elettronici si stanno affermando anche in Italia, in ritardo ovviamente rispetto agli USA, e prima o poi verranno riconosciuti come disciplina competitiva e professionistica organizzata. In cosa consistono? Si partecipa in specifici tornei e campionati con in palio somme di denaro, i giocatori vengono seguiti da milioni di fan sparsi per tutto il mondo attraverso piattaforme di streaming.

I tornei mettono in palio montepremi che poi vengono suddivisi tra i giocatori delle squadre vincenti. Si tratta di un mercato redditizio che genera un volume d’affari mondiale di oltre un miliardo. La comunità italiana degli sport elettronici si augura che il sistema sportivo nazionale e internazionale comincerà a occuparsi direttamente di questo fenomeno, elaborando le migliori strategie da adottare per valutarne gli impatti, limitarne i rischi e valorizzarne le opportunità.

Ristoranti Orientali

La passione per la cultura culinaria orientale non cessa di rinnovarsi sotto nuove forma di attività commerciali, molto spesso gestite anche da stessi italiani. Dopo il boom degli “All-you-can-eat”, la moda culinaria si è spostata sui chioschi di sushi take away, sul Bubble tea (bibita taiwanese composta da tè e perle di tapioca) e sui ramen restaurant (che vendono la tipica pietanza giapponese composta fatta di noodles immersi nel brodo).

Compaiono anche le prime sale da tè d’ispirazione giapponese dove si servono dolci e bevande che fondono le due culture, orientale e occidentale.

Poi ci sono gli street food in stile cinese nella vendita dei xiaolongbao e dei baozi, pietanze tipiche cinesi simili a dei panini imbottiti.

Pure la cucina thailandese comincia a riscuotere un certo successo, lo dimostrano i numerosi ristoranti thai che sorgono qua e là.

Abbigliamento vintage

Nel settore dell’abbigliamento la passione per il vintage interessa un numero crescente di persone, non solo donne. Non mancano boutique, mercatini e negozietti che vendono capi d’abbigliamento usati e vintage oppure capi nuovi in stile retrò ispirati a mode del secolo scorso.

Anche le marche famose di abbigliamento e noti marketplace online propongono una selezione di prodotti in stile vintage per la nicchia di consumatori. Non mancano e-Commerce, fashion blog e influencer su Instagram specializzatisi in questo settore.

Business dei droni

Iniziare un business con i droni significa entrare in una sfera imprenditoriale potenzialmente profittevole ma ancora da esplorare. I droni infatti sono un settore in continua evoluzione e di recente nascita, per avviare un’attività è necessario essere appassionati, aver studiato lo strumento ed essere disposti all’aggiornamento continuo.

I droni vengono generalmente utilizzati per riprese e fotografie aeree, analisi del territorio, rilievi e ispezioni, ma siccome è una tecnologia in divenire troveranno sicuramente altri campi d’impiego, vengono già utilizzati in Australia per effettuare le consegne e pure Amazon ha fatto i primi tentativi.

Un business con i droni può consistere nella costruzione, vendita, noleggio e riparazione degli stessi, ma anche nei corsi per insegnare a pilotarli, oppure può focalizzarsi sulla realizzazione di foto e riprese video per il settore immobiliare, per matrimoni ed eventi sportivi, per il settore turistico con la realizzazione di documentari.

Il business della canapa

La canapa sta dando vita a nuovi business. Molti agricoltori si danno alla coltivazione della canapa per vendere e trasformare la fibra che può essere lavorata e utilizzata in vari modi: per produrre la carta, per realizzare isolanti in bioedilizia, come base per la produzione di bio-plastiche e biocarburanti e ovviamente per essere filata e creare prodotti tessili.

L’impiego della canapa riguarda anche il settore alimentare e della cosmesi – con i semi si ricavano delle farine mentre l’olio di canapa viene usato per produrre lozioni per il corpo.

Anche il mercato della cannabis legale è destinato a crescere, anche per l’uso terapeutico; oltre ai numerosi shop che la vendono sono nati anche i servizi di consegna a domicilio di cannabis light (Legal Delivery).

Nuovi business legati alla micromobilità elettrica

Quest’anno è stato dato il via alla sperimentazione nelle città della micromobilità elettrica. Presto potremo muoverci sulle strade delle nostre città con innovativi monopattini elettrici, segway, monowheel e hoverboard.

Nella prima fase ci si potrà spostare con questi mezzi ecologici solo in determinate aree cittadine. Se il sistema funzionerà, la mobilità alternativa sarà finalmente una realtà per tutti e potrà essere usata per gli spostamenti quotidiani, ad esempio il tragitto da casa al lavoro.

È probabile che nasceranno nuovi business per soddisfare la domanda di questi veicoli green, sempre se non diventerà un’esclusiva dei servizi di sharing.

Conclusioni

Quali sono, in sostanza le nuove attività commerciali di successo? In realtà non esiste una risposta precisa, non esiste una formula per il successo. Bisogna applicarsi, studiare il territorio, la finanza e l’economia, elaborare una strategia e metterla a punto con il business plan.

Insomma, devi metterti in gioco a 360 gradi, senza pensare che tutto sia regalato o dovuto. In questa guida ho voluto darti qualche dritta innovativa ed attuale, spero che troverai la giusta ispirazione!

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *